login
password
Registrati Scordato la password?
Dalla guerra commerciale alle trattative, continua la disputa sul fotovoltaico tra Cina e UE

2-7-2013

La proposta dell'UE per un prezzo minimo di € 0,65 per watt dei moduli fotovoltaici è stata respinta dai cinesi come JA Solar e Yingli . Nel frattempo, l'adesione della Croazia all'UE da ieri consente ai produttori cinesi di trovare una nuova porta nel continente.

 

Rumors affermano che il negoziato UE-Cina sul mantenimento o meno di dazi antidumping in Europa sta vertendo su un prezzo minimo concordato dei moduli fotovoltaici.

Fonti vicine ai colloqui dicono che la delegazione di Bruxelles ha proposto un prezzo minimo di € 0,65 a watt (US $ 0.85 / W), un'offerta che trova la decisa opposizione cinese.

I negoziatori di Pechino -dicono alcune imprese tedesche - vendono già i moduli in UE per meno di 0,58 € / W e hanno indicato che un prezzo minimo di € 0,50 sarebbe più accettabile.

Il tempo passa sui negoziati in vista della scadenza del 5 agosto, dopodichè i dazi antidumping provvisori del 11,8% nei confronti di celle, moduli e wafer nell'UE aumenterebbe in modo significativo, mediamente del 48,7% e fino al 67,9% nei confronti di alcune imprese.

Un aspetto della nascente guerra commerciale che è stato spesso trascurato è che, oltre ai dazi antidumping, la Commissione Europea dovrà prendere una decisione il 5 agosto in merito all'opportunità di applicare dazi separati in relazione all'aspetto del contributo stataleche la Cina offre ai produttori solari.

Se non si raggiungerà un accordo con i negoziatori,si potrebbero vedere ulteriori dazi applicati ai prodotti fabbricati in Cina, che potrebbero essere applicate retroattivamente fino a 90 giorni.

Con questi presupposti, i principali produttori cinesi tra cui JA Solar e Yingli non hanno pianicficato nessun volume di produzione per l'importazione nell'UE in questo mese.

Fonti del settore si aspettano una decisione di compromesso sul prezzo minimo da raggiungere entro la scadenza di agosto o dicembre al più tardi, quando i dazi diventerbbero definitivi.

Con i negoziati commerciali in corso, alcuni produttori solari cinesi, hanno importato moduli in Croazia fino a ieri per aggirare i dazi antidumping.

Come di mezzanotte Lunedi, la Croazia è diventata membro a pieno titolo dell'UE e da oggi in poi, tutti i prodotti solari stoccati nel paese possono essere venduto in tutto il blocco UE in esenzione da dazi.

 

 

Lo staff di Utopia Energy

  Utopia SrL Condizioni di vendita Disclaimer Email us: commerciale@utopiaenergy.it

Via A. Volta, 40 31020 Villorba (TV), Italy, P.IVA 03909540266, Telefono +39 0422 60 81 67

TOP100-SOLAR Sito ottimizzato con tuttowebmaster.eu Energyleague.com Energia sostenibile: Risparmio energetico e fonti rinnovabili, Energia solare Segnalato su NewEnergia.it!